Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

MINISTRI 5STELLE – ACERBO (PRC-POTERE AL POPOLO): «C’E’ ANCHE UNA MINISTRA DI DESTRA ALLA DIFESA. LE LARGHE INTESE DI MAIO SE LE FA IN CASA!»

02.03.2018

 

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, candidato di Potere al popolo, dichiara:

 

«Di Maio gioca al fantagoverno prospettando in soldoni un esecutivo assai simile alle “larghe intese” tra PD e Forza Italia.

Ieri abbiamo scoperto che al ministero dell’Istruzione c’è un sostenitore della “buona scuola” che criticava insegnanti che scioperavano contro, agli Interni una che ha votato Si al referendum renziano, agli Esteri la figlia di uno della loggia P2, all’agricoltura una che lavorava con il viceministro del governo Monti.

Segnaliamo che la Difesa è stata appaltata a Elisabetta Trenta, che ci risulta sia stata assessora in una giunta di centrodestra nel Comune di Velletri. Insomma, abbiamo capito dove si posiziona l’eventuale governo a 5 stelle: a destra.

Di Maio le larghe intese se le fa in casa, mettendo insieme personaggi che possano andare bene a tutti i poteri forti.

La ministra della Difesa ha sempre collaborato con ambienti militari e non a caso rassicura di voler andare in continuità con il Libro Bianco della ministra PD Pinotti. Il contrario dunque di tutto ciò che chiedono i movimenti pacifisti e per il disarmo. Gli elettori grillini hanno il diritto di saperlo.

La rivoluzione è finita prima di cominciare. M5S in tempi velocissimi segue la strada dell’omologazione e si va trasformando in un PD 2.0. Che tristezza!».