Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

C’E’ POSTA PER TE.....CARO CITTADINO

26.03.2018

 

Con questo semplice volantino, fatto recapitare nella cassette postali degli utenti, dagli stessi portalettere che incontriamo tutti i giorni, Poste Italiane avvisa la cittadinanza dell'introduzione del modello di recapito a giorni alterni. Senza avvisare i Sindaci, gli stessi lavoratori, Poste parte all'attacco, affiancata e coadiuvata in questa ennesima impresa demolitrice del servizio pubblico pensate un po' proprio da chi?

Dai Sindacati più importanti postali: Slc-Cgil, Slp-Cisl, Uilposte, e tre minori: Confsal. Com., Ugl Com., Failp-Cisal  . 

 

 Il giorno 8 febbraio 2018 hanno siglato un accordo con la direzione aziendale di Poste che  istituisce nazionalmente quale modello base per il recapito, proprio i giorni alterni! Su tutto il suolo Italico. E, anche, pensate, ben 15.000 esuberi di personale!  tutto questo, senza tenere assemblee sui posti di lavoro o un referendum tra i lavoratori, in pratica senza alcun mandato  da parte di questi ultimi.

 

Queste OO.SS nazionali dimostrano la la loro vera appartenenza; che non è assolutamente vicina al mondo del lavoro e ai bisogni Reali del Paese, come ancora si può banalmente credere, ma sono una  parte integrante al sistema tecnocratico economico dominante: l'impero finanziario, quindi banche, le quali oramai all'interno di Poste e Cassa depositi e Prestiti  dettano il ritmo.  

 

Non importa che da anni e anni i cittadini, i Sindaci di tutta Italia, manifestano fortemente la loro netta contrarietà alla trasformazione meramente speculativa di Poste Italiane; i sindacati nazionali, poste italiane, Agcom e Governo, perseguono pervicacemente il loro ventennale obiettivo, che sempre è stato quello della scalata, della totale privatizzazione di un bene ed istituzione pubblica, che è a disposizione della collettività non dei privati. Curioso sarà pure vedere in che modo quei partiti politici netti vincitori delle ultime votazioni, affronteranno  il nodo Postale, dopo aver promesso revisioni più sociali in tale settore.   

 

PRC Santa Fiora