Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

A MONTEMERANO SABATO 14 APRILE CONVERSAZIONE SUL RAPPORTO TRA GIACOMETTI E BECKETT

10.04.2018

 

Sabato 14 aprile, alle 17,30, presso la Biblioteca comunale di Storia dell’arte di Montemerano,l’Accademia del Libro promuove la conversazione di

 

Judith Wilkinson

 

Giacometti and Beckett

Responses in Contemporary Art

 

 

In questa conversazione, che anticipa l’uscita del suo volume di uguale titolo, la storica dell’arte Judith Wilkinson, ricercatrice nel Dipartimento Ricerca della Tate Modern di Londra, approfondisce il rapporto intellettuale e umano che lega Giacometti a Beckett, mentre delinea le preoccupazioni estetiche da loro condivise nel clima culturale della Parigi del dopoguerra e nell’ambito della filosofia dell’esistenzialismo con il suo senso dell’assurdo, l’assenza di un significato riconosciuto alla vita, l’inquietudine, l’isolamento sociale.

 

Lo scultore Alberto Giacometti, uno dei maestri del XX secolo, e lo scrittore irlandese Samuel Beckett collaborano infatti a diversi progetti artistici, tra cui lo scheletrico albero-icona realizzato da Giacometti per la nuova messa in scena di Aspettando Godot, nel 1961.

 

La profonda conoscenza di Judith Wilkinson dello stretto legame che unisce Giacometti e Beckett, aiuta anche a comprendere meglio la loro forte e continua influenza sul lavoro di artisti contemporanei come Bruce Nauman, Miroslaw Balka, Doris Salcedo and Gerard Byrne.

 

La conversazione, introdotta da Micha Bandini, sarà accompagnata dalla proiezione d’immagini.