Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

LA TRUFFA DEL TAGLIO DELLE "PENSIONI D'ORO"

26.06.2018

 

Il taglio delle “pensioni d’oro” proposto dai 5 Stelle è una truffa per tre motivi:

 

1) Non è vero che il risparmio sarà di 1 miliardo di euro ma se tutto va bene di appena 200 milioni. Ricalcolare l’importo della pensione sulla base dei contributi effettivamente versati porta in media ad una diminuzione del 25% dell’importo dell’assegno. Ma si tratta di una media appunto perché il gap tra pensione calcolata con metodo retributivo e pensione calcolata con metodo contributivo è maggiore per i redditi bassi e minore per quelli alti. Ciò significa che a seguito del ricalcolo i pensionati d’oro vedranno diminuire il proprio assegno appena del 5%! E se andiamo a vedere bene forse anche meno perché diminuendo il reddito pagheranno meno tasse.

 

2) Se il taglio verrà accompagnato dall’introduzione della Flat Tax i pensionati d’oro a fronte di una perdita media di circa 300 euro risparmieranno attorno ai 1.700 euro in tasse e quindi vedranno ulteriormente aumentato il loro reddito.

 

3) I pensionati d’oro sono solo 30.000 per lo più ex-manager, magistrati, politici etc...i ricchi veri ovvero redditieri, speculatori, evasori e azionisti di grandi società non percepiscono pensioni perché non versano contributi.

 

Diminuire le pensioni ad una alcune categorie di parassiti è giusto e sacrosanto, ma dal punto di vista dei numeri questo non incide minimamente rispetto alla redistribuzione della ricchezza. 

È puro fumo negli occhi. 

Puntano il dito contro la “casta” e i suoi privilegi solo per nascondere i veri potenti, quelli che grazie a provvedimenti come la Flat Tax diventeranno ancora più ricchi.