Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

CON IL POPOLO CATALANO CONTRO LA REPRESSIONE

Pubblicato il 2.10.2017

Oggi il popolo catalano sta dando un grande esempio di lotta e resistenza democratica e nonviolenta degno della sua storia libertaria e antifascista.

La repressione decisa dal governo di centrodestra di Rajoy con la complicità dei “socialisti” sta producendo danni enormi e costituisce un attacco inedito alla democrazia e alla convivenza civile in uno dei più importanti paesi europei.
Se questo comportamento l’avessero tenuto Putin o Maduro l’Unione Europea avrebbe già annunciato sanzioni.

Ci associamo alla richiesta dei nostri compagni di Izquierda Unida, Unidos Podemos e di Catalunya en Comú di dimissioni di Rajoy e di avvio di un dialogo costruttivo nel rispetto delle libertà democratiche.

E’ vergognoso il fatto che il governo italiano e l’UE non abbiano chiesto fin da stamattina l’interruzione dell’intervento repressivo in Catalogna che ha finora causato centinaia di feriti.
Come l’intero Partito della Sinistra Europea ci associamo alla “dichiarazione di Saragozza” per la libertà, la fraternità e la convivenza.

1 ottobre 2017

Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista-Sinistra Europea

Pubblichiamo la traduzione del comunicato stampa di IZQUIERDA UNIDA su quello che sta succedendo in Catalogna.

DOMENICA 1 OTTOBRE 2017

Ciò che sta succedendo oggi in Catalogna è il completo fallimento del governo di Rajoy. Le immagini e i video che stiamo ricevendo riflettono la repressione con cui il Governo sta rispondendo a una domanda legittima e pacifica della società catalana.
La brutalità delle forze e dei corpi di sicurezza dello Stato non solo è sproporzionata ma è anche un grave errore politico che segnerà la memoria della società catalana e condizionerà negativamente la fase politica successiva al 1-O.

Da IZQUIERDA UNIDA siamo solidali con la società catalana e condanniamo la repressione e l’autoritarismo del governo del PP. Denunciamo anche che questa strategia mira a condurre il paese a una tensione insostenibile, dalla quale il PP vuole ottenere vantaggi elettorali.
Di conseguenza, chiediamo le dimissioni del Governo di Mariano Rajoy. Nessuna soluzione politica sarà possibile con un Governo del PP.

Pensiamo che sia ancora il momento della politica, il che implica l’apertura di un negoziato che contempli un referendum concordato che consentirà alla società catalana di decidere sul suo futuro. Riteniamo, inoltre, che la formula migliore per il nostro paese è la Repubblica federale, che dovrà farsi strada in questa crisi di Stato contro vari nazionalismi intransigenti e partiti marciti dalla corruzione.

Solo un modello di Stato che garantisca i diritti sociali e soddisfi le esigenze dei suoi cittadini, pur riconoscendo che la Spagna è un paese plurinazionale, può essere utile per risolvere i problemi politici che stiamo affrontando.

Infine, incoraggiamo i militanti di IZQUIERDA UNIDA a partecipare a qualsiasi mobilitazione dei cittadini che difenda i diritti civili e la democrazia, trasmettendo la nostra posizione repubblicana e federale.