Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

VENERDI 27 LUGLIO ALLE ORE 21 NELLA PIAZZA DEL CASTELLO DI MONTEMERANO GUIDA ALL'ASCOLTO DI MADAMA BUTTERFLY

Venerdì 27 luglio 2018 alle ore 21

 nella Piazza del Castello di Montemerano

“Stagione operistica 2018”

Madama Butterfly

di Giacomo Puccini

Una donna, un bambino, un mascalzone

Guida all’ascolto a cura di Vittorio Sabadin

con la partecipazione di Giancarlo De Maria

Riprende anche quest’anno quella che, con una definizione tanto enfatica quanto autoironica, è stata chiamata la “Stagione operistica di Montemerano”

Ancora una volta la spettacolare Piazza del Castello, cassa armonica dotata di un’acustica straordinaria, ospiterà infatti la presentazione in forma ridotta di una famosa opera lirica.

Per questo quarto appuntamento - dopo il Don Giovanni (2014), la Bohéme (2015) e le Nozze di Figaro (2016) - il curatore Vittorio Sabadin  ha scelto Madama Butterfly. L’opera verrà da lui introdotta e commentata, con la partecipazione di Giancarlo De Maria, accompagnando la guida all’ascolto con la proiezione dei brani più significativi del film del 1974 del grande regista teatrale Jean Pierre Ponnelle Madama Butterfly, in cui le parti principali sono affidate a interpreti del calibro di Mirella Freni, Placido Domingo e Christa Ludwig sotto la direzione di Herbert von Karajan                           

Vittorio Sabadin è giornalista, scrittore e studioso del melodramma. Lavora a «La Stampa» per trentadue anni, dal 1979 al 2011, prima come capo del servizio politico, poi come primo caporedattore centrale e infine, per quindici anni, come vicedirettore. Per un anno, nel 2008, è corrispondente del giornale da Londra Attualmente è ancora collaboratore ed editorialista del giornale. Nel 2007 pubblica il saggio L’ultima copia del New York Times, dedicato alle trasformazioni che i quotidiani si trovano ad affrontare per sopravvivere alla minaccia di Internet..Studioso in particolare di Mozart, tiene guide all’ascolto di diverse opere liriche al Piccolo Regio e al Circolo dei Lettori di Torino. Con il Teatro Regio realizza un Flauto Magico per i ragazzi, rappresentato nel gennaio del 2014, così come idea e scrive l’adattamento del Don Giovanni e del Flauto Magico che rispettivamente aprono e chiudono in Piazza San Carlo a Torino il “Festival Mozart” nel luglio 2014. Altri suoi adattamenti di opere per bambini e per adulti riguardano Le Nozze di Figaro, le pucciniane  La Bohème e Madama Butterfly e la rossiniana Cenerentola.