ATTUARE LA COSTITUZIONE PER CAMBIARE L'ITALIA

ATTUARE LA COSTITUZIONE PER CAMBIARE L'ITALIA

ATTUARE LA COSTITUZIONE PER CAMBIARE L'ITALIA

Operaio muore schiacciato da una lastra di cemento

Operaio muore schiacciato da una lastra di cemento

Morti sul lavoro

Un operaio di 54 anni, originario dell’Albania, Edison Malaj, è morto ieri pomeriggio a Frascineto, nel cosentino, schiacciato da una lastra di cemento caduta da una gru.

L’uomo era al lavoro con altri operai nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto quando, per cause da accertare, il lastrone trasportato dalla gru si è staccato colpendolo in pieno.

Stava montando alcuni pannelli nel piazzale dell’ex cantina sociale. Poi la tragedia. Forse si è spezzato un cavo d’acciaio della gru: il peso da una tonnellata gli è caduto addosso uccidendolo sul colpo. I colleghi che erano con lui non hanno potuto fare nulla.

Inutile l’intervento dei medici del 118. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Castrovillari coordinati dalla Procura della Repubblica che ha aperto un fascicolo.

La Procura della Repubblica di Castrovillari ha iscritto tre persone nel registro degli indagati. Si tratta del titolare della ditta per cui lavorava Malaj, indagato per omicidio colposo, e di due operai che erano sul posto, indagati per concorso di colpa. Il pm Sergio Cordasco, nelle prossime ore dovrebbe disporre l’autopsia sul corpo dell’operaio.

18/02/2024

da Il Manifesto

Redazione