Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

IL GRUPPO GUE/NGL CONDANNA IL TENTATIVO DI COLPO DI STATO IN VENEZUELA

25/01/2019

 

Il GUE/NGL(Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica) condanna fermamente il tentativo di colpo di stato in Venezuela con l’autodichiarazione di Juan Guaidó come “presidente ad interim” del paese – una posizione che non esiste nell’attuale costituzione venezuelana – e la strategia per legittimare un intervento straniero in Venezuela.

 

Il GUE/NGL esige una ferma condanna del tentato colpo di stato da parte del vicepresidente della Commissione europea, Federica Mogherini, del Consiglio e degli Stati membri, e di rispettare il diritto internazionale – vale a dire i principi della Carta delle Nazioni Unite – nonché il principio di non intervento come espresso nella loro recente comunicazione riguardante la situazione in Venezuela.

 

Il GUE/NGL condanna l’intensificazione crescente delle interferenze politiche, il blocco economico e finanziario, la destabilizzazione diplomatica e le continue minacce promosse dagli Stati Uniti, dal gruppo autonomo di Lima e dall’Unione europea contro il Venezuela. Chiediamo la revoca delle sanzioni economiche e finanziarie contro il Venezuela, che hanno fortemente contribuito al deterioramento dell’economia del paese.

 

Il GUE/NGL è per il rispetto della volontà del popolo venezuelano e dei diritti umani. Invita l’UE a non seguire la strategia irresponsabile adottata dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e alcuni paesi dal cosiddetto gruppo di Lima che pretendono di legittimare un intervento straniero in Venezuela invece di sostenere e promuovere soluzioni pacifiche e situazione.

 

Oggi, è più che mai necessario che l’UE sia ferma nel sostenere lo Stato di diritto in Venezuela e sostenere l’invito del presidente, Nicolás Maduro, a chiedere l’immediata convocazione di ampi dialoghi politici nazionali, ricordando che qualsiasi la soluzione all’attuale situazione politica ed economica deve essere risolta dai cittadini nazionali, in linea e nel rispetto del proprio quadro giuridico e della propria costituzione.