Attività del Partito della Rifondazione Comunista Circolo "Raniero Amarugi" di Santa Fiora Visita la nostra pagina Facebook


Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Tu sei qui

SPAGNA , IL SALARIO MINIMO SALE A MILLE EURO

LAVORO E DIRITTI

 

12/02/2022

DA il Manifesto

Marco Santopadre

 

QUANDO PENSATE CHE ACCADRA' IN ITALIA? 

L'ITALIA L'UNICO PAESE CHE NON HA UN SALARIO MINIMO. I SINDACATI COSA ASPETTANO??

 

Governo Sánchez. Firmato l’accordo con i sindacati, con effetto retroattivo. Confindustria contraria

 

La ministra del Lavoro Yolanda Díaz ha siglato con i sindacati un accordo, con effetto retroattivo, per portare il Salario minimo interprofessionale a 1.000 euro netti per 14 mensilità. Si tratta di soli 35 euro in più rispetto alla quota fissata nel 2021, ma per arrivarci Díaz ha dovuto forzare la mano agli imprenditori, secondo i quali gli aumenti salariali «distruggono posti di lavoro» e alimentano l’inflazione.

 

La misura beneficerà 2 milioni di lavoratori dipendenti, riducendo la breccia di genere e concedendo respiro a chi è alle prese con i drastici rincari di bollette e prezzi al consumo. Anche se recupera l’inflazione solo in parte, l’aumento avvicina lo Smi al 60% del salario medio, come promesso dalla leader di Podemos.

 

Quello appena varato è il quinto dall’inizio dell’era Sánchez e ricompone la frattura con gli indipendentisti baschi e catalani apertasi con le divisioni sulla riforma del lavoro; l’aumento più consistente fu il primo – da 736 a 900 euro – quando Podemos sosteneva dall’esterno l’esecutivo socialista nato dalla mozione di sfiducia contro il popolare Rajoy.

 

Yolanda Díaz e Pedro Sánchez