Attività del Partito della Rifondazione Comunista Circolo "Raniero Amarugi" di Santa Fiora Visita la nostra pagina Facebook


Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Tu sei qui

CRIMINALI DI GUERRA : “SONO STATO IO A SUGGERIRE DI BOMBARDARE BELGRADO”

POLITICA ESTERA      

 

19/03/2022

DA Contropiano

 

In questo video del 1999 vediamo il presidente statunitense Joe Biden ammettere di aver ispirato un crimine di guerra: ossia i bombardamenti USA/NATO su Belgrado. Una campagna indiscriminata di bombardamenti a tappeto durata dal 24 marzo al 10 giugno 1999.

Nel video vediamo un tronfio Biden rivendicare il ‘suggerimento’ di bombardare la Serbia e la distruzione delle infrastrutture civili di Belgrado. Quindi la morte di civili innocenti, crimini di guerra.

 

«Sono stato io a suggerire di bombardare Belgrado. Sono stato io a suggerire di inviare piloti statunitensi e far saltare tutti i ponti sul Danubio», scandisce incredibilmente Biden.

 

L’aggressione militare della Nato alla Jusoslavia di Slobodan Milosevic venne denominata Allied Force, e vedeva coalizzate 13 nazioni, tra cui l’Italia di Massimo D’Alema, contro la Jugoslavia. Il 24 marzo alle due del mattino ci furono i primi bombardamenti, che durarono sino al 10 giugno successivo.

 

Come si ricorderà, furono bombardati non solo obiettivi militari, peraltro scarsamente danneggiati, ma soprattutto strutture e infrastrutture civili, come ponti, case, stazioni, edifici pubblici.

 

In molti di questi episodi vennero coinvolti civili, autobus, treni, autovetture, per un totale di circa 2.500 morti, tra cui molti bambini, e centinaia di feriti, oltre ai danni materiali, incalcolabili. Fu anche bombardata volontariamente la stazione tv di Belgrado con tutti i lavoratori all’interno; ed anche l’ambasciata cinese (un avvertimento mafioso a futura memoria?).

Leggi anche PER FERMARE L'AGGRESSIONE , AL TAVOLO DEVONO SEDERSI BIDEN E PUTIN

* da L’Antidiplomatico

 

Rifondazione Santa Fiora