Attività del Partito della Rifondazione Comunista Circolo "Raniero Amarugi" di Santa Fiora Visita la nostra pagina Facebook


Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Tu sei qui

TARDIVO MEA CULPA DEL PD SU ALPINI SPERIAMO CHE MATTARELLA LA RIMANDI ALLE CAMERE

POLITICA NAZIONALE   |   POLITICA ITALIANA 

 

18/04/2022

Maurizio Acerbo

 

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

 

“Prima fanno la frittata e poi recitano il mea culpa. Leggo che il PD ammette di aver sbagliato a votare la sciagurata legge che ha istituito la Giornata nazionale degli alpini scegliendo come data l’anniversario della battaglia di Nikolajewka. Un ravvedimento tardivo dopo aver approvato la legge prima alla Camera e poi al Senato.


E’ evidente che l’indignazione di autorevoli storici e associazioni come l’ANED ha spinto a una presa di distanza esponenti come Fiano.
Sono stato il primo a denunciare nel giorno dell’approvazione questa ennesima operazione di revisionismo storico e non posso che esprimere soddisfazione per questa marcia indietro.


Rimane però il dato di fatto che la legge è stata approvata e non sarà facile modificarla. 

C’è da sperare che il Presidente della Repubblica rimandi alle Camere la legge con l’invito all’individuazione di una data diversa per la Giornata nazionale degli alpini.

 

Altrimenti il nostro paese l’anno prossimo celebrerà il 26 gennaio l’invasione nazifascista dell’Urss e il giorno dopo la memoria dell’Olocausto.

 

Con il suo voto il Pd ha dimostrato per l’ennesima volta che in Italia c’è bisogno di una sinistra autentica anche per difendere la memoria storica antifascista


Non credo che il voto a favore di questa legge sia frutto solo dell’impreparazione culturale e della superficialità del ceto politico del PD.
Purtroppo il centrosinistra è corresponsabile dell’affermarsi del revisionismo storico, come dimostrano il voto a favore dell’oscena risoluzione del parlamento europeo che equiparava comunismo e nazismo e l’istituzione del Giorno del Ricordo che non fa menzione .crimini italiani nella ex-Jugoslavia.”

 

Leggi LA “GIORNATA NAZIONALE DELLA MEMORIA E DEL SACRIFICIO DEGLI ALPINI ”: IL 26 GENNAIO UNO DEGLI EPISODI PIU' VERGOGNOSI DELLA STORIA DEI FASCISMI EUROPEI