Attività del Partito della Rifondazione Comunista Circolo "Raniero Amarugi" di Santa Fiora Visita la nostra pagina Facebook


Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Tu sei qui

BAGNO DI FOLLA PER MELENCHON."SONO QUI PER SOSTENERE UNIONE POPOLARE"

POLITICA NAZIONALE |  POLITICA ITALIANA

 

08/09/2022

Bagno di folla per Melenchon. “Son qui per sostenere Unione Popolare”

 

Un bagno di folla ha accolto Jean Luc Melenchon ieri pomeriggio a Roma, nel popolare quartiere di Quadraro-Cinecittà.  A poche centinaia di metri dalla piazza dove si è svolta la manifestazione di Unione Popolare, c’è la base militare del Comitato Operativo Interforze, incistata i mezzo ai palazzoni popolari e del quale si chiede l’allontanamento dai quartieri.

 

Poco prima di arrivare in piazza Melenchon ha avuto un incontro nella vicina sede dell’Usb e poi a piedi si è diretto a piazza dei Consoli dove lo attendevano centinaia di persone.

 

Prima di Melenchòn hanno preso brevemente la parola Marta Collot, Giuliano Granato e Luigi De Magistris ribadendo in ogni aspetto il senso della campagna politica dell’Unione Popolare sull’obiettivo della ricostruzione di una rappresentanza dei settori popolari di questi paese.

 

Melenchon è partito subito bello scoppiettante, ha ricordato di aver conosciuto la sinistra italiana quando era “splendente” e dunque di non poterla lasciare sola in un momento di regressione come questo. Ha attaccato duramente l’illusione che in Italia come in Francia la destra possa essere quella che pensa al piatto in tavola per le famiglie. Il leader de La France Insoumise ha declinato poi l’anticapitalismo del XXI Secolo a partire dalle battaglie per l’acqua e i beni comuni.

Esplicito il sostegno di Melenchon all’Unione Popolare e a Luigi De Magistris che ha posto così fine alle strumentalizzazioni e alle manipolazioni mediatiche. Si è rivendicato Robespierre e le rivoluzioni popolari in America Latina e Nord Africa come modello di cambiamento alle quali ispirarsi.

 

Dopo Melenchon hanno preso la parola il sindacalista dell’Usb Guido Lutrario, uno studente, Paolo Ferrero e Maurizio Acerbo del Prc, lo storico Angelo D’Orsi, Yana Ehm parlamentare di ManifestA.

 

In serata Melenchon è stato ospitato nel Tg della 7 curato da Mentana. Il quale si è confermato un furbetto da poco. Invitando Melenchon in studio eviterà di invitare in tv Unione Popolare e De Magistris. Una escamotage piccola piccola come il giornalista che l’ha elaborata.

 

Questa mattina Melenchon terrà una conferenza stampa.