Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Tu sei qui

LA NON RIELETTA DI FORZA ITALIA TOFFANIN RICICLATA DA PICCHETTO FRATIN

POLITICA NAZIONALE | POLITICA ITALIANA

 

30/11/2022

Marco Zini

 

Non risulti rieletta al Senato? Che problema c’è, ti salva Pichetto Fratin: Roberta Toffanin di Forza Italia è stata nominata consulente del ministro, come «esperta economica» del dicastero. Compenso: 80 mila euro l’anno fino a fine legislatura. È questo il “merito” secondo il governo Meloni?

 

Chiusa un porta, si apre un portone. E nello specifico, precluso l’accesso al Senato vista la mancata rielezione alle ultime Politiche, si spalancano quelle del ministero dell’Ambiente. La ex senatrice di Forza ItaliaRoberta Toffanin, infatti, risulta tra i consulenti presso gli uffici di diretta collaborazione del ministro Gilberto Pichetto Fratin (anche lui in quota Forza Italia nell’esecutivo Meloni). Un posto, come tutti quelli del gabinetto, a cui si arriva per chiamata diretta, senza concorsi o selezioni.

Toffanin e la mancata rielezione nel collegio Veneto

Toffanin, infatti, è da tempo vicina a Pichetto, con cui ha condiviso l’esperienza parlamentare nella scorsa legislatura. Toffanin è stata senatrice fino all’ottobre 2022, poi la mancata rielezione nel collegio Veneto alle ultime politiche. «Sono soddisfatta del risultato del nostro partito che si è affermato con esiti più che buoni anche nel nostro Veneto. Purtroppo non sono tra gli eletti, ma continuerò a lavorare per il mio territorio e per Forza Italia», è stato il messaggio affidato ai social a commento del voto.

Compenso: 80 mila euro l’anno fino a fine mandato governativo

Ed ecco una seconda possibilità. Il 9 novembre il ministro dell’Ambiente ha firmato il decreto che nomina Toffanin «esperto economico» del dicastero. Compenso di 80 mila euro l’anno; durata dell’incarico: fino a fine mandato governativo. Il ruolo è stato conferito “visto” il curriculum della ex senatrice «dal quale», si legge sul decreto di nomina, «si evincono una comprovata competenza ed esperienza sulle tematiche economiche».

Il cv: socia dell’azienda di famiglia e poi tanta politica in Forza Italia

Il cv caricato sul sito del ministero non è raggiungibile. Ma da quello a disposizione sul sito del ministero dell’Interno per la candidatura delle scorse elezioni, risulta che Toffanin sia socia della Legatoria Toffanin, azienda di famiglia. Ma è alla voce Forza Italia che l’elenco si allunga: iscritta dal 2001, coordinatrice di Noventa Padovana (paese di origine) dove è stata anche consigliera comunale, poi coordinatrice provinciale, senatrice – come detto – e responsabile nazionale del dipartimento Lavoro.

E ora l’incarico al ministero. Grazie al ministro-amico. Sui social, dove all’incarico non è stata data pubblicità, in effetti la ex senatrice compare spesso negli ultimi post a fianco di Pichetto. L’11 novembre, in occasione della Fiera Ecomondo, l’evento sulla sostenibilità e la transizione ecologica, e il 23 novembre per l’Assemblea nazionale dell’Anci. Ora sappiamo il perché.