Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Tu sei qui

BRASILE : SOSTENITORI DI BOLSONARO IRROMPONO NEL PARLAMENTO NEL PALAZZO DEL CONGRESSO

POLITICA ESTERA 

 

08/01/2023

Ansa

Brasile: sostenitori di Bolsonaro irrompono nel Parlamento nel palazzo del Congresso

Sfondati i cordoni di sicurezza, la polizia lancia lacrimogeni. Lula, il presidente in carica, non si trova a Brasilia ma nello stato di San Paolo in visita ad alcune aree alluvionate

 

La polizia brasiliana ha usato dei candelotti di gas lacrimogeni per cercare di respingere centinaia di sostenitori dell'ex presidente di estrema destra Jair Bolsonaro che si sono riversati fuori dal Congresso di Brasilia, una settimana dopo l'insediamento del presidente di sinistra Luiz Inacio Lula da Silva.

 

L'area intorno al congresso era stata transennata dalle autorità, ma i bolsonaristi che si rifiutano di accettare l'elezione di Lula sono riusciti a sfondare i cordoni di sicurezza e alcune decine di loro sono riusciti a salire sulla rampa del moderno edificio architettonico per occuparne il tetto.

 

I sostenitori di Bolsonaro hanno fatto irruzione nel palazzo del Congresso

 

I sostenitori dell'ex presidente hanno già fatto irruzione nella sede del Parlamento e nell'edificio del Planalto, sede dell'Esecutivo e, secondo quanto riporta il canale 'Cnn Brasile', anche nell'edificio del Tribunale supremo elettorale (Tse). Il presidente in carica, Luiz Inacio Lula da Silva, non si trova in questo momento a Brasilia ma si trova nello stato di San Paolo in visita ad alcune aree alluvionate.

Sono migliaia i sostenitori di Bolsonaro che hanno occupato gli edifici amministrativi della capitale Brasilia. I manifestanti hanno forzato le difese delle forze di polizia e dopo essere saliti sul tetto del Parlamento hanno fatto irruzione occupando uffici e sale.

 

Comunicato stampa

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista, coordinamento Unione Popolare

Con Lula, contro il golpe fascista in Brasile

 

La destra fascista di Bolsonaro assalta il Parlamento brasiliano. Un attacco alla democrazia che va respinto. Piena solidarietà a Lula e al popolo brasiliano. La UE e i governi europei, compreso quello italiano, condannino da subito e senza ambiguità questo tentativo di golpe.
Ricordiamo che il governo italiano dei camerati fascioleghisti di Bolsonaro non ha inviato nessun esponente alla cerimonia di insediamento del presidente Lula. L'irruzione in corso è un attacco terroristico incompatibile con le regole di una democrazia. È evidente la complicità dei bolsonaristi che governano il Distretto Federale e hanno lasciato fare.