Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

LA PISCINA FATTA CON LA RINUNCIA DI 400.000 EURO ALL'ANNO PER LA REGIONE

I Sindaci di Arcidosso e Santa Fiora in questi giorni, giustamente e più volte, hanno manifestato grande gioia per la realizzazione della nuova piscina da parte di Enel Green Power, la cui acqua sarà riscaldata attraverso il teleriscaldamento.
Da dove vengono i soldi che utilizzerà l’Enel? Ci siamo documentati andando a leggere l’accordo sottoscritto e notiamo che la Regione ha sollevato l’Enel stessa da una spesa triennale di 400 mila euro che avrebbe dovuto utilizzare per costruire altre opere dedicate alle aziende produttive, preso con un solenne impegno sottoscritto il 2 maggio 2013.
Per l’Enel non è importante dove impiegare delle risorse, che avrebbe comunque dovuto sborsare, quindi non si può parlare di un “regalo” ma di un semplice spostamento di denaro da una cosa all’altra e, tutto questo, leggendo quanto pubblichiamo, è inoppugnabile!
Parliamo poi dei costi di gestione: intanto non sembra che ci sia scritto da nessuna parte che il consumo di teleriscaldamento sarà gratuito, quindi i due Comuni dovranno pagare una regolare bolletta in base all’energia utilizzata. Poi ci sono tutti gli altri costi, non banali, di normale funzionamento e manutenzione. Complessivamente il costo generale dell’impianto in esercizio sarà assai salato e assolutamente a carico della collettività.
Ecco, tutto questo non ci sembra esattamente un “regalo”.