Acqua:


Il Parlamento europeo ha fatto propria la proposta dei movimenti per l’acqua

Clicca Qui per ricevere Rosso di Sera per e-mail


Ogni mese riceverai Rosso di Sera per posta elettronica, niente carta, niente inchiostro.... Se vuoi inviare le tue riflessioni, suggerimenti, o quanto ritieni utile, a Rifondazione di Santa Fiora,usa questo stesso indirizzo info@rifondazionesantafiora.it

Comune di Santa Fiora

Controlacrisi

Direzione Nazionale

FACEBOOK SI TOSCANA A SINISTRA

Il coro dei Minatori di Santa Fiora Sito ufficiale

Italia - Cuba

Museo delle Miniere


Santa Fiora: la Piazza e la Peschiera online

Rassegna Stampa

Rifondazione su Facebook

STOP TTIP


"Campagna Stop TTIP"

Il Manifesto

Tu sei qui

A SANTA FIORA IL SINDACO E' ASSENTE

Riceviamo da Un Comune per tutti e pubblichiamo

La Costituzione italiana, le leggi e lo Statuto del Comune di Santa Fiora, attribuiscono funzioni ben definite e molto importanti al Consiglio Comunale, cioè che esso “Rappresenta l’intera comunità, è titolare delle funzioni d’indirizzo politico amministrativo del comune… impronta l’azione complessiva dell’ente ai principi di pubblicità, trasparenza e legalità ai fini di assicurare il buon andamento e l’imparzialità dell’azione amministrativa”.

Francamente non sappiamo se il Sindaco di Santa Fiora conosca e sia cosciente di questi importanti quanto elementari principi: per come si comporta, crediamo di no. Infatti, sono circa quattro mesi che quest’organismo non si riunisce e crediamo di intuire le motivazioni che ispirano il primo cittadino, che peraltro ha già avuto modo di esternare, cioè che “non ci sono argomenti da discutere”. Evidentemente Federico Balocchi considera tutte le funzioni proprie dei consiglieri, quali interrogazioni, mozioni, interpellanze, previste e disciplinate dalle leggi, come cose inutili e non meritevoli di essere affrontate e discusse. Sono decine gli atti che giacciono da mesi sulla sua scrivania, presentati dal nostro unico gruppo di minoranza, Un Comune per Tutti, che il Sindaco schermandosi dietro le sue personali interpretazioni del regolamento, e in forza della sua conformazione politica, si ostina a non accettare e non inserire nei pochissimi Consigli svolti.

Questo suo atteggiamento, più volte da noi denunciato alla Prefettura, ha comportato la nostra motivata assenza a quelle assise nelle quali, con prepotenza, il Sindaco stesso ha sistematicamente omesso di inserire quei numerosi atti, all’ordine del giorno. Questa è la situazione a Santa Fiora e questi sono i principi democratici e di partecipazione che orientano la guida politico-amministrativa di questo Sindaco che da mesi non convoca il Consiglio. Sicuramente S. Fiora si meriterebbe di meglio rispetto ai comportamenti arroganti e antidemocratici, messi in atto da un primo cittadino arrogante, pavido al confronto e assente dal comune.
(I consiglieri comunali Riccardo Ciaffarafà, Giacomo Albertini, Paolo Vichi)
30.03.2016