ATTUARE LA COSTITUZIONE PER CAMBIARE L'ITALIA

ATTUARE LA COSTITUZIONE PER CAMBIARE L'ITALIA

ATTUARE LA COSTITUZIONE PER CAMBIARE L'ITALIA

Svezia si Ucraina no, vertice ‘ammuina’ e corsa Nato agli armamenti

La Svezia nella Nato è una delle poche certezze uscite dal vertice di Vilnius. Kiev dovrà aspettare, ma Oslo no. E l’Alleanza in confusione (Facite ammuina), cresce comunque grazie al Sultano, armato da Biden. Per agevolare le trattative, Washington promette di sbloccare la vendita di quaranta F16 ad Ankara. Kiev può attendere. Zekensky furioso: «Mancanza di rispetto»

Il salario minimo vale 800 euro in più di stipendio: Istat e Ocse smontano il racconto di Meloni

Il salario minimo porterebbe, per 3,6 milioni di rapporti, un aumento di stipendio da 800 euro: l'Istat smonta il racconto di Meloni.

I problemi «a grappolo» del vertice Nato di Vilnius

CRISI UCRAINA. Titolo del Nyt ieri: «L’unità nella Nato è diventata più difficile da sostenere». E su cosa? Ammettere l’Ucraina ora, come vogliono polacchi e baltici, significa «entrare in guerra con la Russia»

In tv va forte la finta opposizione

Il pensiero unico anestetizza le menti e i pochi a fare davvero opposizione sono oscurati o fatti parlare meno possibile.

Uno «spazio politico» contro guerra, povertà e disuguaglianze

SINISTRA. L’assemblea nazionale di Roma lancia il processo costituente di Unione popolare. Dopo la sconfitta al voto di settembre si riparte da temi considerati «maggioritari»SINISTRA. L’assemblea nazionale di Roma lancia il processo costituente di Unione popolare. Dopo la sconfitta al voto di settembre si riparte da temi considerati «maggioritari»

Meloni è già senza soldi per la manovra. Conti in rosso in vista della Legge di Bilancio. Le promesse su pensioni e stipendi rischiano di saltare

Il governo Meloni ha già i conti in rosso in vista della manovra e gli aumenti di stipendi e pensioni rischiano di saltare.

Indovina dove finiscono i rincari…

Da ormai un anno e mezzo lavoratrici e lavoratori sono alle prese con un problema quasi sconosciuto agli under 40: il ritorno dell’inflazione. Di fatti, da ormai diversi mesi salari e stipendi stanno perdendo potere d’acquisto a causa dell’aumento generalizzato dei prezzi dei beni e dei servizi di cui quotidianamente ci forniamo, con evidenti conseguenze sul tenore di vita

Grappoli di bombe a casaccio in attesa di civili da storpiare

L’amministrazione americana di Joe Biden ha annunciato che per la prima volta invierà all’esercito ucraino forniture di bombe a grappolo, cioè armi giudicate estremamente efficaci dal punto di vista militare ma molto controverse per i possibili danni collaterali che provocano sulla popolazione civile, e per questo vietate da una convenzione dell’ONU firmata da più di 100 paesi, tra cui però non compaiono Stati Uniti, Russia e Ucraina. E perché la decisione del governo americano di inviarle all’Ucraina sta provocando così tante polemiche, prova a spiegare il Post

Da Roccella a La Russa: 48 ore da film dell’orrore

Tra Roccella, Santanchè e La Russa le ultime 48 ore sono un film dell'orrore. E ci si mette anche il nuovo volto Rai Filippo Facci.

Dalla balestra in poi le ‘armi vietate’ e sempre usate per ammazzare di più

Nel corso di secoli di guerre alcune armi furono proibite perché ritenute sleali o perché producevano sofferenze inutili. Ci furono trattati internazionali e altri accordi per la loro messa al bando, ma in realtà le cose andarono diversamente. La balestra e i sovrani cristiani. Al bando anche le prime armi da fuoco. Le tante convenzioni tradite. Sino a quella sulle bombe a grappolo, che a qualcuno è bastato non firmarla
Iscriviti a